Nuova vita artistica per libri annegati


Durante la settimana dedicata all’apertura degli studi d’artista, una piccola libreria storica di Milano irrompe nel panorama espositivo inaugurando la prima di un ciclo di tre mostre dal titolo “Piccoli Naufragi”. Il progetto è curato da Eugenio Alberti Schatz presso la libreria antiquaria Libri Senza Data di Emanuela Biliotti. Affacciata sul Naviglio, la libreria possiede una ricca collezione di libri e riviste d’epoca, avvolti nell’odore e nel colore di un tempo che fu. Il 14 giugno 2014 la rottura di un tubo ha provocato l’allagamento della libreria e la conseguente perdita di molti volumi.  Il ciclo espositivo Piccoli Naufragi nasce quindi in risposta a questo evento sciagurato, con la volontà di restituire una seconda vita a quei libri non più consultabili.

unnamedIl primo artista a riutilizzare il materiale recuperato per trarne nuove opere è Zeno Peduzzi, giovane graphic designer e artista che giovedì 12 febbraio ha presentato 18 lavori realizzati col metodo del collage, mezzo espressivo che contraddistingue il suo fare artistico.

Libri di anatomia, biologia, geografia, ma anche riviste di moda e cultura della metà del Novecento, sono stati vagliati e manipolati con forbici e colla dall’artista per creare composizioni che associano simbolismo e decorativismo a scene di vita quotidiana. Il supporto di fondo è rigorosamente costituito dalle pagine ingiallite di quei libri annegati, che donano una sfumatura romantica e un po’ retrò alle composizioni altamente bilanciate e rigorose dell’artista. Sommerso nel suo studio da pile di riviste e libri d’altri tempi, alcuni selezionati per l’estetica altri per l’iconografia, Peduzzi è capace di concentrare in poco spazio una composizione giocosa e straniante nei confronti del soggetto prescelto, distorto e ricomposto nella carta ritagliata dal pensiero assemblatore.tumblr_njicu7o1iG1rxe79bo1_500 I protagonisti sono personaggi dalle azioni svuotate del senso originario: il nuovo contesto sovverte gli stereotipi sociali e l’ideale di uomo e donna messi in atto dalla pubblicità e dalle riviste utilizzando la caricatura e la metafora, così che quella spensieratezza e quei sorrisi all’americana si trovano ora a stonare nel contatto con viscere, ossa, organi e architetture sventrate. La mostra si è conclusa il giorno stesso dell’inaugurazione, ma i lavori di Zeno Peduzzi restano visionabili in libreria ancora per due settimane. Vi invitiamo a non perdere anche i prossimi appuntamenti: il one day show di Roberto Clemente è fissato per giovedì 16 aprile, mentre quello di Eugenio Alberti Schatz per giovedì 14 maggio.

a cura di Eugenio Alberti Schatz

1/3 ZENO PEDUZZI dal 12 febbraio 2015, inaugurazione dalle 19 alle 24

2/3 ROBERTO CLEMENTE dal 16 aprile 2015, inaugurazione dalle 19 alle 24

3/3 EUGENIO ALBERTI SCHATZ dal 14 maggio 2015, inaugurazione dalle 19 alle 24

Libri Senza Data, Ripa di Porta Ticinese 57, Milano

Orari: da martedì a sabato dalle 15 alle 20 e il sabato mattina dalle 10 alle 13.

www.librisenzadata.it; Zeno Peduzzi: www.sbadato.com

Recensioni

Leave a Reply